SPECIAL EVENTS

tromboni-di-campagna

SABATO 5 AGOSTO – 18:00 – Café des Guides – Breuil-Cervinia

Apérofestival con i “Tromboni di Campagna”

L’idea del concerto di apertura del Festival nasce per caso sorseggiando uno speciale sidro di mele a casa di Luisa.
Ad Aosta dal 31 luglio al 5 agosto si terrà una Master di trombone organizzata in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica di Milano e vedrà la partecipazione di ben 10 ragazzi provenienti da gran parte d’Italia. Parlando appunto con Luisa scopro che il 5 agosto verrà inaugurato il Cervino Cinemountain a Cervinia con R. Pozzetto e M. Boldi, due dei miei idoli anni ‘80! Giusto il tempo di finire il calice di sidro che il concerto di apertura era già organizzato. Il nome del gruppo “I Tromboni di campagna” si rifà chiaramente ad uno dei capolavori assoluti firmati dal duo: “Il Ragazzo di Campagna”…………

ragazzi-di-campagna

SABATO 5 AGOSTO – 21:00 – Cinéma des Guides – Breuil-Cervinia

“Ragazzi di campagna” incontro con Renato Pozzetto e Massimo Boldi
Conduce Luca Castaldini (Gazzetta dello Sport)

Due protagonisti assoluti della commedia italiana negli anni Settanta e Ottanta: l’uno, dalla recitazione straniante e originale, l’umorismo surreale e poetico che dilaga nei memorabili brani di cabaret, nelle canzoni, negli sketch televisivi e poi nel cinema, coniugato con situazioni e ambientazioni tipiche della Commedia all’Italiana. L’altro, dalla travolgente simpatia, la battuta pronta, l’impareggiabile mimica facciale e un talento naturale nel suscitare ilarità; una galleria
di personaggi esilaranti i cui tormentoni sono entrati nel linguaggio popolare italiano. Gli inizi comuni al Derby, tempio della comicità milanese da cui sono
passati tutti i più grandi comici e artisti di quegli anni. Un film iconico in comune, “Il Ragazzo di campagna”, una grande amicizia che dura nel tempo, la frequentazione ai piedi della Gran Becca per passione e per lavoro, con i film “Mia moglie è una bestia” e “Le comiche”: Renato Pozzetto e Massimo Boldi si raccontano al pubblico del Cervino Cinemountain in una serata tra aneddoti, risate,
ricordi e un omaggio al grande amico Paolo Villaggio.

la-via-lattea-lella-costa

DOMENICA 6 AGOSTO – 21:00 – Cinéma des Guides – Breuil-Cervinia

La via lattea divagazioni alpine con un omaggio a Walter Bonatti – Incontro con Lella Costa
Conduce Claudio Sabelli Fioretti

Nel periodo in cui Walter Bonatti viveva la sua stagione leggendaria di alpinista “al limite del possibile”, correvano gli anni ‘60, Lella Costa era una ragazzina che incominciava ad appassionarsi di letteratura: chissà se in quel periodo leggeva, come fanno tanti adolescenti, “Le ricordanze” di Giacomo Leopardi e il suo incipit già così ineluttabile… “Vaghe stelle dell’orsa, io non credea…”. Nello stesso periodo, su per giù, uno dei grandi maestri del cinema di montagna, Marcel Ichac, portava sugli schermi forse il capolavoro assoluto del genere, “Les étoiles de Midi”, in cui uno dei miti dell’alpinismo di quegli anni, Michel Vaucher, già compagno di cordata di Walter, percorreva la via Bonatti al Grand Capucin e uscendo sulla cima di quella grande parete vedeva ancora in pieno giorno risplendere le stelle… della Via Lattea.

omaggio-a-guido-monzino

LUNEDI 7 AGOSTO – 21:00 – Centro Congressi – Valtournenche

Proiezione del film – Omaggio a Guido Monzino
(Italia, 2017, 5 minuti)
Con Rinaldo Carrel
A cura del Cervino Cinemountain Festival

 

La montagna e la mia vita, tra zero e ottomila
Incontro con Hervé Barmasse
Con una introduzione di Enrico Martinet

Immagini spettacolari e aneddoti suggestivi, incertezza del risultato e ricerca dell’impossibile, performance sportive e cultura della montagna. Una serata con Hervé per divulgare un alpinismo dove la natura, se ascoltata e rispettata, diventa accessibile a tutti e amica dell’uomo.

vertigo

DOMENICA 13 AGOSTO – 21:00 – Piazzetta delle Guide – Valtournenche

Vertigo uno spettacolo multimediale

VERTIGO è un omaggio polifonico alla verticalità contemporanea, un caleidoscopio di immagini, movimenti, parole e atmosfere sonore che conducono lo spettatore in un percorso di emozioni sospese fra desiderio di ascensione e senso di vertigine, fra il desiderio di esplorare i (propri) confini e la paura di perder(ci)si. VERTIGO è un viaggio nei miti e nelle icone che attraversano la nostra cultura, spingendo l’uomo oltre i limiti della gravità: eroi dei fumetti, scalatori urbani, danzatori verticali, cineasti visionari. Un viaggio che coniuga linguaggi espressivi ed esperienze diversi, per realizzare una esperienza di fruizione totale e immersiva, un dialogo di corpi, voci, luci e colori, nello storico palcoscenico a cielo aperto della Piazzetta delle Guide di Valtournenche.
VERTIGO si avvale della partecipazione straordinaria di una vera leggenda vivente dell’arrampicata urbana: Alain Robert, lo spider-man francese, autore di impressionanti ascensioni sugli edifici più alti del mondo. Al suo fianco, il clown aereo Anicet Leone, le acrobate e danzatrici verticali Arcangela Redoglia e Adele Oliva, l’attore Andrea Damarco, l’audiovisual performer Andrea Carlotto e il musicista Pietro Da Canal.