K2 TOUCHING THE SKY di Eliza Kubarska (Polonia, 2015, 72’)

Gran Premio Kendal Mountain Festival, Dutch Mountain Film Festival
Heerlen,

Fotografia: Radek Ładczuk
Second Camera: David Kaszlikowski,
Montaggio: Bartosz Pietras
Musica: Michał Jacaszek
Suono: Mariusz Bielecki,
Produttore: Wajda Studio (Katarzyna Ślesicka), Braidmade Films ( Monika Braid)

Eliza Kubarska
ul. Swierkowa 3, Izabelin
05-080, Poland
Tel. 0048 601 297799
E-Mail: eliza@verticalvision.pl

SINOSSI

Nell’estate del 1986 decine di alpinisti da tutto il mondo si ritrovarono al campo base del K2 per tentarne la scalata. Una serie di tragici eventi faranno ricordare quella stagione come la “black summer” in cui 13 alpinisti persero la vita. Trent’anni più tardi, i figli di quegli acclamati alpinisti deceduti al K2 affrontano una spedizione per dare risposta a una domanda: qual è il prezzo della passione? Anche la regista Eliza Kubarska, donna e alpinista, si interroga sulla possibilità di diventare madre.

Senza-titolo-1

Trailer

Eliza Kubarska

001_K2_Touching_the_sky_photo_David_Kaszlikowski

BIOFILMOGRAFIA

Eliza Kubarska è specializzata in documentari di avventura, laureata alla Accademia di Belle Arti di Varsavia e alla Wajda School of Film Directing. È alpinista, esploratrice e viaggiatrice e ha realizzato numerosi documentari tra cui “What Happened on Pam Island” (aka “Mountain Love Story”) girato in Groenlandia e “Walking Under Water”, sui nomadi del mare del Borneo, vincitore del Premio Speciale della Giuria a Hot Docs.

Senza-titolo-1   italiavdacortofcnepal